Skip to content

Pagina precedente

Sindrome di Kindler (SK)

La sindrome di Kindler (SK), per via di determinate caratteristiche, non rientra in uno dei gruppi principali dell'epidermolisi bollosa. Viene pertanto considerata una malattia a sé stante, insieme alle altre forme di EB, che costituisce per così dire da sola il quarto gruppo principale.

Questa malattia deve il proprio nome a Theresa Kindler, colei che l'ha descritta per la prima volta.
Si differenzia dalle altre forme di EB per il fatto che le lesioni bollose non si formano all'interno di un determinato strato della pelle, bensì possono formarsi in diversi strati. Le lesioni bollose sono però parimenti indotte da azione meccanica. Si osservano inoltre altre caratteristiche tra cui alterazioni pigmentarie e fotosensibilità.

Nei seguenti documenti in pdf troverete le informazioni specifiche per il vostro sottotipo di EB.

Nozioni principali

  • Le lesioni bollose possono comparire in diversi strati della pelle.
  • Le caratteristiche principali sono la formazione di lesioni bolllose a carico delle mani e dei piedi, alterazioni pigmentarie della pelle e un'accentuata fotosensibilità.
  • Anche le mucose sono spesso interessate da tale sindrome.
Back to main navigation